Nicola Greco

I am Wired Italian Top 10 digital natives

Category: Thoughts and reflections

The 5 things I learned in the last 5 months

In this last five months I wrote more essays than the BuddyPress plugins I wrote two years ago (and believe me, they were many). Although in this last period I did not have much time to write blogposts, I have been observing and thinking about what is happening in the digital world, often inspired by […]

La versione leggibile per gli umani delle privacy policy

“La versione leggible per gli umani delle privacy policy” è così come definisce il grande Nicola Mattina Iubenda, un generatore di privacy policy. Tempo fa, dopo aver visto Lawrence Lessig dal vivo ed essermi accertato che fosse una persona in carne ed ossa, ero sicuro che un giorno qualcuno con un team di avvocati avrebbe creato […]

Wired, Nova, che succede?

Dato il periodo di esami, trovo davvero difficile essere connesso con il resto del mondo. Navigando, ho trovato un tweet di Salvo Mizzi che annuncia le dimissioni di Luca de Biase da Nòva. Sempre su twitter mi appare un articolo di Luca Sofri che annuncia che Riccardo Luna lascia il posto di direttore di Wired. […]

Fac totum e specialisti

Bellissimo ciò che dice il Koala Lorenzo durante l’evento codemotion: Facendo domande nell’area networking durante il codemotion, ho realizzato che esistono due tipi di necessità: ci sono società che han bisogno di fac totum e società che han bisogno di specialisti. Sia i FacTotum sia gli Specialisti, sono in relazione con la grandezza delle società […]

La settimana della comunicazione

Questo weekend sono tornato in Italia per partecipare come relatore a La Settimana della Comunicazione. Mi dispiace esser dovuto scappare subito dopo l’intervento e mi dispiace aver salutato amici e nuove persone conosciute molto velocemente. Nell’ intervista/speech ho parlato delle due parole fondamentali, della comunicazione su internet, Condividere e Conversare, sottolineando che arrivare alle persone tramite […]

Il paradosso poco paradosso di Facebook

Gira da qualche settimana su vari blog il paradosso della visibilità su Facebook. A mio parere non è affatto un paradosso e il dogma “più amici hai, meno la gente ti vede” è inesatto. Il difetto del paradosso, ossia il non essere letti, non vale per noi, ma per gli altri. Non siamo noi quindi […]

Se il problema sei tu

I clienti sono sempre clienti. Le persone sono sempre persone. Il web va utilizzato per il suo aspetto social, ma con consapevolezza. Se si parla con un singolo cliente, si parla con una persona, ma intanto tutti gli altri clienti e i potenziali clienti sono in ascolto. Tutto ha inizio qui.

Condivisione, conversazione, empatia

Spero di aver modo o tempo di parlarne in modo più dettagliato, magari in questi giorni ora che la scuola è finita. Sono tornato da poco dal TILab a Torino, dove è stato organizzato un Workshop su i social network e sulla propagazione dei contenuti in rete. Qui, oltre a fare un breve resoconto della […]

Social network verticali, orizzontali e trasversali (Video Ignite Roma 2010)

Pubblicate le slides, qualche settimana fa, ecco il video della mia presentazione all’Ignite romano. Perdonate la mia pronuncia italianizzata della parola “layer“, la presentazione è stata davvero molto generica e poco tecnica, essendo stato un Ignite generico, spero di aver reso l’idea e di non aver confuso le idee con queste linee orizzontali, trasversali e […]

Il blogging-schiavismo e i blogger-schiavi

Bellissima parodia, appena vista sul blog di Gigi Cogo. Non sono riuscito a trattenermi. La realtà non è proprio così, ovviamente. Anche se diverse volte è uscito fuori (scherzi a parte) la discussione “i nano-blogger sono sottopagati“. Buona occasione per scherzarci e rifletterci sopra.